Lettere a un giovane danzatore

Maurice Béjart

Collana Piccola Biblioteca

  • Pubblicazione: 19 gennaio 2017
  • Pagine: 52
  • Formato: 11x17
  • ISBN: 9788867086313
  • Traduzione: Irèn Berruyer
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 12,00
    - Sconto 15%: € 10,20
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

L’arte vive di obblighi, che solo l’artista può (e deve) infliggersi; la disciplina è indispensabile per trovare, al termine di un percorso di ascesi, la vera libertà. 

Maurice Béjart, uno dei protagonisti della scena del ’900, scrive a un giovane danzatore: che cos’è la danza? Quali sono i suoi strumenti? Che cosa distingue un semplice esecutore da un interprete?
La sbarra, lo specchio, il palcoscenico, il pavimento definiscono il contesto di un’arte specifica, ma il discorso supera questo ambito circoscritto e investe la dimensione dell’essere. Gli esercizi alla sbarra, che sono la base del lavoro quotidiano, rappresentano molto più che la ripetizione infinita di passi e movimenti: sono una presa di coscienza. La sala danza diventa allora un luogo di meditazione e preghiera, dove si ritrova il contatto con l’Assoluto.

Leggi tutto